Dieci minuti di intervallo

(contro la stupidità, neanche gli dei…)

Archivi Mensili: settembre 2011

Mister Eggs

uovoHo scoperto che mister Eggs è una brava persona, buona di cuore (quando vuole), scarsissimamente istruita, umile, ansioso, e senza voglia di faticare troppo. Ho scoperto che si ritira davanti a qualunque impegno (lavorativo) che comprenda un minimo di impegno (appunto). E' capace di cambiare dichiarazioni fatte e versione dei fatti sette volte in tre ore. Dice che Bacon gli sta sulle balle e che (per ciò stesso!) non farà uno spillo più del dovuto (che, nella sua personale sintassi, significa: il minimo del minimo). In più, non capisce una beata mazza.
Però lo stipendio è uguale al resto del consiglio di classe che si danna l'anima per Bacon.
Questo mi ruga.

Omamma…

tunnel Gelmini

George Gray

A scuola, in terza, leggo sempre George Gray, magari anche in una versione più aulica di quella che vi linko (mettere aulica e linko nella stessa frase è un bel salto mortale carpiato doppio, eh?).
Quest'anno avevo un po' paura: ho in classe quattro stranieri alfabetizzati (ma in mezzo c'è Rorob); due stranieri in difficoltà (uno appena bocciato) e una appena arrivata o quasi; poi ci sono Alexmessomalex e Diablo e Chicca; c'è LaMugnaia, che prende otto e nove e nell'ultimo banco, mentre spiego, si fa gli affaracci suoi; ci sono Bacon e ilLocco, suo amico del cuore, laSirenetta che dorme sullo scoglio, e Mirtilla che guarda LaMugnaia che si fa gli affari suoi; c'è OttoPunto26 che vuole raccontare di sua nonna che ha paura di volare e Infisso che vuole raccontare di quando a Santo Domingo l'aereo era incollato con lo scotch (paura di volare anche lui); Vivacchia che sorride con l'apparecchio nuovo e, potendo raggiungere facilmente l'otto e il nove, prende sei o sei e mezzo: non si fa gli affari suoi, vivacchia (appunto).
Eccetera eccetera.
In ogni modo, ho messo da parte la paura, e gliel'ho rifilata ugualmente. Abbiamo cercato di capire la metafora della nave che è la vita, le vele ammainate, le lusinghe dell'amore, l'inquietudine e le ambizioni.
Sulle ambizioni, hanno fatto un po' di confusione con i desideri.
Sono la stessa cosa? No, non sono la stessa cosa. Abbiamo cercato di capire insieme, di fare esempi e così via.
Sintesi finale (letterale, e non vi dico di chi è):
"Il desiderio sogna, l'ambizione agisce".

Certe volte non sono male, 'sti virgulti.

Chiama il tuo parlamentare

Allora, mi arriva una lettera che mi spiega questo: che il Presidente è andato su un ponte (distrutto) e ha parlato del fatto che esiste una legge sul lavoro che permetterebbe di ricostruirlo e di aiutare lavoratori edili e produttori a tornare al lavoro. Dice anche (la lettera) che questa legge è stata proposta ormai da due settimane (!) e che contiene idee che entrambi gli schieramenti hanno sottoscritto in passato, ma il Parlamento non ha ancora proceduto alla sua messa in atto.
Perciò, mi chiede il Presidente, perdi due minuti di tempo, prendi in mano il telefono e telefona subito al parlamentare della tua zona per dirlgi di muovere il culo (cioè, un attimo, questa è la sostanza, la forma è oiù gentile).
Che già, qui, uno dice: eh, bravo, e come faccio a telefonare a un parlamentare?
A domanda risponde: sotto c'è il nome del mio parlamentare di riferimento e il suo numero di telefono.
E più sotto ancora un altro riferimento per far sapere al Presidente com'è andata.

Ovviamente, avrete capito che il mio parlamentare di riferimento si dovrebbe chiamare Shelley Moore Capito (numero di telefono: (202) 225ecc.) e che tutto ciò non sta accadendo qui, ma altrove, molto altrove.
Poi dice perché uno si affeziona al Presidente

Cambiamo l’ordine dei fattori

Ma se una, alle sei e mezza del mattino, corregge le prove di ingresso e scopre che
     Parigi è la capitale della Russia e Londra altrettanto della Spagna;
     "trovarono" è un attributo, altrimenti riconoscibile come aggettivo;
     Luigi XVI, detto Re Sole, è re d'Inghilterra;
     la squola è cominciata e l'aragione è una cosa evidentemente misteriosa;
sapendo che la collega di matematica ha appena scoperto che
     sei per due fa quindici
     l'area del quadrato è lato per quattro;
e sapendo che siamo all'inizio della terza media in cui si dovrebbe studiare storia contemporanea, i solidi di rotazione e l'analisi del periodo,
trovare la soluzione del problema.

It’s math

Prima volta che la matematica mi piace davvero 😉
ObamaMath

Doppia valenza

aranceSzent😉

Punti di vista

Ma se uno fa il "dettato autografico" e un altro fa il "dettato ottografico", che voto potrò mai dare, alla fine?
E che cosa devo dire al padre che stamane (secondo giorno di scuola) è venuto a chiedermi di spostare Felicita da L'Aurotta perché quest'estate L'Aurotta non ha invitato Felicita alla festa di compleanno non si preoccupi l'ho già detto anche al Preside? E devo giustificare LaSilente se è venuta a scuola il secondo giorno "perché l'aereo è partito tardi dalle vacanze"? E alla timida collega Ma'amselle, che come progetto accoglienza in prima media ha assegnato oggi sei pagine di dialoghi da leggere e ricopiare per dopodomani, devo dire qualcosa o b asta che la difenda dagli attacchi dei genitori quando arriveranno?

Svendita

Ho già quattro libretti delle giustificazioni mancanti, "qual è" scritto da diciannove virgulti con l'apostrofo, un po' di incossienti e di tacquini sparsi, la famosa civiltà (sarda) dei naufràghi (la cosiddetta 'civiltà naufragica'), una bidella con gli occhi (e il cervello) a mezz'asta, quattro alunni nuovi, un banco in meno e due assenti. C'è ancora pure Gigi Faròn, e ha un orecchino con perla rossa che gli fuoriesce minaccioso dal lobo sinistro.
Chi offre di più?

Buon principio

A tutti, anche a quelli che cominceranno la settimana prossima
(va' come son buona, eh?)

(cosa ci faccio al computer alle sette di mattina? Sto già scrivendo delle lettere alle famiglie, pensa un po')