Dieci minuti di intervallo

(contro la stupidità, neanche gli dei…)

Archivi delle etichette: fotografie

Zucca, zucchina e trifidi

Mi sa che le zucche, piene o vuote, virgulti o riccioli, attirino più della Mariassss.
Perciò, in order of appearence:
Zucca1la zucca che è arrivata in fondo al balcone, ora dobbiamo farle fare un giro (a sinistra);

ZuRiccioloil ricciolo di zucca, che se i riccioli naturali gli garbano, la facciamo maritare col pomodoro di moglie;

ZuFioreil fiore di zucca, così bello che piange il cuore a friggerlo e a mangiarlo, perciò sta lì;
ZuCchina

la Zu China, trenta centimetri e per nulla tonda, ma questa viene da fuori, dall'orto, non so se vale, con questi che arrivano da fuori, ci siamo meno affezionati e vien voglia di mangiarseli trifolati;

e infine, la zucca (zucca, zucca, sembra zucchina tonda, ma crescerà e diventerà dura come il muro) accompagnata dai simpatici trifidi (per Anonimo(sempre quello)).
ZuTrifidi

Zucche

Ma che ci fa una zucca sul balcone?
Di solito le zucche ce le ho in classe…
zucca

Perché sì

Downey

Non si finisce mai di imparare

Girare il mondo mostra il mondo anche attraverso gli occhi degli altri.
Ho seguito il vostro consiglio e mi sono presa un giorno di vacanza.
Ho imparato tante cose.
Wc

Consiglio di Classe

Ecco LaVostraProf all'ultima riunione con i cari colleghi che commentano le nuove norme pensionistiche.
CdClaVi pregherei di notare la strabiliante pettinatura della Prof, l'età dei colleghi, e anche, en passant, l'EBookfest qui di fianco, va'.

Quasi ci siamo, ronf

Dormire

Adieu

Sensazione

E fa pure freddo (sì, vabbè, non fino a questo punto…)

Già. E voi, tutto bene?

Reportage

Allora, premettiamo alcune scottanti verità:
lo so che ho sei mesi di ferie, non lavoro al pomeriggio, e se va avanti così con la Gelmini lavorerò ancora meno;
lo so che mio cugino, in fonderia, lavora assai assai assai più di me;
so pure che, spesso, avere a che fare con i virgulti è più divertente che avere a che fare con un capo isterico e quarantotto contratti da concludere alla svelta;
so anche che, volendo, adesso potrei andare a fare un pisolo e rimanere alzata stasera fino alla una per correggere i quadernoni e i quadernini, mentre voi, che siete ancora in ufficio adesso, dovete star lì, e lavorare fino alle cinque, senza scampo, e taciamo del fatto che siete davanti al computer a leggermi e taciamo pure del fatto che quando andate a casa lasciate il computer in ufficio, e il capo in ufficio, e i contratti lì sulla scrivania che vi tormenteranno un po', ma domani mattina;
'ste cose, le so.
Ma sono umana.
Sì, sì, so anche che voi siete convinti che io sia un essere eccezionale, sceso in terra e in blog a miracol mostrare, ma, onestamente, è una finta.
Sono umana. Ho bisogno di comprensione e di una spalla su cui piangere.
Oggi sono stata in classe dalle otto alla una; sono uscita dieci minuti nell'intervallo e li ho passati vicino (e quasi dentro) al cesso dei maschi, e non vi dico perché; poi sono uscita dalla porta (durante una interessantissima disquisizione sul tasso di natalità e di mortalità in Europa) sette secondi per gridar dietro ai sei, sette deficienti che stavano sui tavoloni in corridoio a fare alternativa alla religione e sembrava di esser al bar durante la partita Inter-barcellona (sto sul pezzo, eh…).
Comunque, gli alternativi erano sei: la settima era una prof. Ecco.
AripasPerò devo dire che è bastato uno sguardo a gelarli. Son belle cose.
Alla una sono uscita con un pacco di compiti da correggere (sì, lo so, va be', li correggo stanotte, ora lasciatemi dire) e sono andata a casa con simpatica collega.
Indi mi sono dedicata a:
– corsa a Ospitale di cittadina dove insegno e da dove ero appena partita, onde ritirare esami non miei ma di altra persona di famiglia che dice: tanto tu fai mezza giornata e non hai un cazzo da fare, vai;
– ripasso di geometria e seconda guerra mondiale con Alatinfanciulla figlia di persona di famiglia che dice: tanto tu fai mezza giornata e non ha una beata mazza da fare, puoi aiutarla;
AquadTemp                                                                                                                – esame di versione latino-italiano (voto 6 meno meno, grande vittoria) con figliolo che domani comunque ha prova di matematica (equazioni di diciottesimo grado con riporto o qualcosa del genere);
– correzione di quadernini del tempo, metà son fatti metà son fermi nel tempo (appunto), ma se la Palmy passa di qui intanto li vede, che son riuscita a farli e che continuo, con le figurine di Ottone i, Ottone II, e Ottone III e pure Grigorio e Rosmulda e l'arazzo di Babù;Acope
 – restauro di quadernini Asonnodel tempo che, essendo   di proprietà di Gigi Faròn e di Piccol Diablo, sono rigorosamente senza copertina finale e non si sa perché;
– visione del figliolo che, avendo domani verifica di matematica (media: tre e mezzo), sta giustamente riprendendo le forze.