Dieci minuti di intervallo

(contro la stupidità, neanche gli dei…)

Archivi delle etichette: geografia

Secondo giorno di scuola: libero

Sì, l’ho fatto apposta.
A tutti quelli che sbeffeggiano i professori perché stanno a casa sei mesi l’anno (in realtà sarebbero cinque :-P);
a tutti quelli che si sono inginocchiati davanti a Gelmini e Brunetta;
a tutti quelli che pensano che, in quanto insegnanti, siamo troppi e che un po’ più di ignoranza nel mondo non farebbe male…
Sì, oggi sono a casa da scuola.
Giorno libero.
Leggi il resto dell’articolo

Lesson uan: te geografy, tis inconnue

mince di fiume

mince di fiume

Il fiume son delle acque, cioè che non si asciugano mai. Il torrente si possono prosciugare, che quando fa caldo, la sua portata si abbassa di molto. i fiumi e i torrenti nascono dalle montagne. Di solito nascono alle sorgenti del monte Monviso. i punti dove nascono fiumi e torrenti si chiamano foce.
L’alto corso del fiume è quello dove l’acqua è più alta e che si sta recando nel mare. Le acque in questa parte sono molte alte, sono inquinate e come una corrente ed è circondato da una vasta vegetazione. L’alto piano di un fiume è la parte sopra, cioè quella che sta sopra l’acqua.
Il basso corso sono le acque che si ritirano cioè che hanno meno forza per andare nel mare e sono meno alte. Le acque sono molto sabbiose. Bassa pendenza. E’ il fondo, ovvero dove ci sono i sassi e la terra. Limpida.
Le anse sono piccoli golfi vicino agli scogli. Le anse sono le parti dove i fiumi sono inquinati di più e hanno delle acque più sporche di altri punti del fiume e sono chiamate anche sorgenti. Sono le curve scavate da un fiume. Vengono chiamate: curve. Sono anche dette: “mince”. Questo nome deriva dal fiume Mincio che ha tantissime anse.
Il territorio del fiume Po e di tutti i suoi affluenti si chiama Delta, per via di tanti fiumi perché partono quasi tutti dal Monviso. Perciò: delta o territorio.
Le foci di un fiume possono essere larghe, sottili, alte, grandi, perenni, non perenni, lentamente sottili, delta, torrentizio, formando anse, formando golfi.

(collage courtesy of Lucchetta and Yannina and Ciccina)

Che bei ricordi

Ma, non so bene…
Ieri ero lì che distruggevo carte e impacchettavo per la raccolta differenziata,
quando mi è venuto tra le mani questo.
Datato 9 marzo 2009.
Due anni fa.
Magari l'avevo già sciorinato.
Ma comunque mi sembrava triste cestinarlo.
Pinotto sembra quasi geniale, visto da lontano.

"Il fiume indo ha quattro offerenti, che havevano formato le nostre popolazioni che erano indo europee.
L'indo è la pianura dei cinque fiumi: il pajab, il ganjab nascono in India come l'indio, e il Brammadutra nasce in cina.
L'india è stata la culla di alcune grandi regioni, una di queste popolazioni che ci hanno attaccato erano gli Araya. I libri antichi dove sono scelte le regole della loro antichità regione si chiama Veda.
La trasmigrazione delle anime cioè le anime che vanno da un corpo all'altro.
I sacerdoti sono i bramini che offrono agli Dei i sacrifici. Siddharta era un riformista, cioè il Budda.
Il nirnava è la fine della trasmigrazione delle anime, il gainismo è una delle regioni che dice soprattutto di non fare assoluta violenza. La religione ufficiale dell'India è l'induismo.
Bramma =             della vita
Shiva =                della morte
Vishnu = conservatore della vita
"

Emigro in Fillandia

FillandiaOra, io posso anche capire che pretendere che uno sappia e conosca e trovi sulla carta tutti i Paesi d'Europa, e se li ricordi almeno fino a giugno, sia un po' una mia fissa; posso anche capire che pretendere che uno sappia cos'è l'euro (una moneta?, no, è La moneta Unica) suoni un po' troppo cinico e utilitaristico; posso persino comprendere che insistere affinché si distingua la Romania dal Mar Nero, e fare imparare a memoria che il Mar Nero non è nell'Unone Europea e la Romania invece sì, può essere considerato una pignoleria di poca sostanza; posso capire tutto ciò.
Ciò che non capisco è perché otto persone su ventiquattro, dopo aver studiato per la quarta volta in un mese e mezzo i 27 Paesi dell'Europa Unita, se ne ricordino a malapena 7, e scrivano che uno dei sette è la Fillandia.

Naturalmente, facendo un giro sul web si comprendono anche questi virgulti deficienti. Ditemi, come posso combattere contro il Web?
Fillandia6

(l'ultimo titolo verrà presto sostituito da: Strage per la Fillandia)

Ravelocitiamo un po'

Avevate bisogno di un nuovo eroe. Eccovelo. Si chiama AlexMessoMalex.

"L'economia è quando per esempio vendo un oggetto a una persona e poi quella persona lo rivende. l'economia dà a tutte le persone i bisogni. Le attività economiche le dividiamo in tre fattori: il primo fattore quello dove viene raccolta la merce, per esempio il grano viene raccolto. Nel secondo fattore la merce viene venduta all'ingrosso e nel terzo fattore in fine la merce viene venduta. il rapporto tra geografia ed economia è che alcuni alimenti vengono piantati in vari territori e così c'è questo legame. L'agricoltura ha vuto origine in Asia. L'Agricoltura si è diffusa in Asia via commercio. E' stata una seconda rivoluzione perché nell'antichità si moriva molto presto e adesso grazie a questo ci sono solo malattie. Visto che nel 300 c'era stata la peste molte persone si erano ammalate e le terre coltivate si erano indebolite quindi dopo che la peste era passata era avvenuta la rivoluzione agricola.
Le risorse sono degli alimenti indispensabili per luomo. Le risorse sono classificate grazie alla loro disponibilità lavorativa. Le risorse sono classificate in modo non bassissimo, ma neanche molto alto, perché se luomo le usa anche se non gli servono in futuro non cenesaranno più.
La rivoluzione industriale è le nuove tecniche per vivere meglio.
Società dell'econoscenze significa una società che si basa sull'econoscenze, cioè chi sa e chi non sa."
ravelo021
E la vostra eroina? Chicca è qui.

"Per migliorare i loro prodotti ci fu una seconda rivoluzione agricola in Asia perché dopo un po' di anni si era capito che per migliorare i prodotti, oltre a una cura più accurata, c'era un bisogno terribile di un clima più corretto. Fu così che ci fu addirittura una terza rivoluzione agricola in Europa dove il clima era giusto.
Le risorse si suddividono in materiali naturali e immateriali umani. Questi anni le risorse sono maggiori i materiali umani che sono molto presenti, ma sfortunatamente non troppo utili. La rivoluzione industriale è stata fatta perchè avevano bisogno di persone che lavoravano quindi al posto delle persone inventarono le macchine. Il Pil è il prodotto interno lordo che verifica quanta ricchezza quella città produce; l'Isu è il sistema di rivoluzione che introduce le macchine (e che ravelocitò a volte anche nel passato) agli operai che ravelocità il loro valore con prodotti sempre più specificati.
La società della conoscenza è una società più complessa ma come quella attuale che differenzia molte cose rispetto a come le guardiamo e le verifichiamo noi."

Bei ricordi (tipo)

Che cosa è la città? La città è un paese. Però più grande. Che paese è tipo come Roncobello di sotto, città è come Milano, che tipo per andare a lavorare i bus hanno gli orari di punta sennò c’è troppo traffico. Il ruolo della città è avere degli orari di punta per uscire, ritornare dopo agli orari di punta, tipo: se esci alle sei per andare a lavorare non trovi traffico, tipo se gli orari di punta sono alle 17.30 devi tornare alla 18.00 cioè quando finiscono gli orari di punta.
In che modo si possono ingrandire o sviluppare le città? Avere delle cose storiche in quella città e viaggiatori vengono lì a visitare tipo il duomo.

Quando la specie umana cominciò a cambiare le forme del pianeta? Fin dal antichità. Quando incominciavano a coltivare, fare il latte, per il latte le mucche e per coltivare i coltivatori per il mais o il grano eccetera, per fare la terra più bella e mangiare e bere sempre il latte.
Che cosa significa intervento sostenibile? Che potevano andare a rimodellare tutto.
Che cosa è l’ecologia? Quando soprattutto si è sviluppata questa scienza? È tipo dove si lavora. Si è sviluppata quando sono nati gli umani, la novità è che il lavoro sta scadendo. Gli ecosistemi sono tipo il Sole la Terra Venere, eccetera. Tre esempi di ecosistema sono il sole, la Terra, Venere, Nubio. Alla base degli ecosistemi ci sono il buco nero, i metioriti eccetera.
A quale territorio appartiene ognuno di noi? A dove abitiamo.

Quali sono le suddivisioni territoriali dello Stato italiano? Il territorio è un pezzo di terreno. Tipo la Sicilia e la Sardegna erano attaccati all’Italia.

Clima e demografia

Il clima. Eh, il clima. Il clima è cambiato, sì, ohimè, eccome.
Lasciamo perdere il fatto che voi tutti sapete che il clima può essere definito dalle variabili meteorologiche su un periodo di tempo che va dai 10 ai 100 anni ed è un concetto globale, inerente all’intero pianeta.
Io lo so che voi lo sapete, e amen.
Ma qui, pensiamo un po’ a noi stessi, pensiamo anche un pop a noi stessi, anzi, pensiamo al blog.
Sì, il clima è cambiato.
Per intenderci, io mica mi ricordo perché ho aperto il blog, se non che leggevo laTengi e ho detto: perché io no? Che ora laTengi non c’è più, nel senso che adesso twitta e facebooka e frendfidda, eccetera, ma laTengi mi ha ispirato assai, devo dire, e vi metto il link al blog morto, che se mai qualcuno ha tempo da passare può anche leggersi le vecchie cose, della Tengi.
Comunque.
Il mio clima era che mi mettevo qui, tre anni fa, e dicevo: guarda, ora spiego che cagate mi scrivono i ragazzi e che ridere.
E uno leggeva e, se gli andava, rideva, e poi pensava: eh, povera prof, che c’ha le capre nei  banchi, invece che dei cervelli.
E io scrivevo e leggevo e ridevo e poi dicevo: va’ là, che andiamo a cercare di fare diventare le capre qualcosa di meglio (con tutto sempre il solito rispetto per le capre).
Ecco, ve lo dicevo che il clima è cambiato. Per dire, anche io sono qui a scusarmi con le capre, anche se continuo a pensare che una capra, in un banco, ci sta come i cavoli a merenda. Con tutto che mi risulta che i cavoli alle capre piacciano, quindi in questo specifico e unico caso i cavoli a merenda andrebbero bene, mica no. I cavoli sì, ma le capre no, oh!, insomma. Lo posso dire che le capre sono stupide e non imparerebbero mai e poi mai l’aggettivo in funzione attributiva e quello in funzione predicativa?
Sì, lo dico, e lo sostengo, e lo ripeto.
Ma il clima è cambiato.
E se scrivo le cagate delle capre di oggi, non rido più, perché i miei cari lettori piangono (vero che piangete?), e mi dicono: ma questi poveri ragazzi, dove andremo a finire; oppure: ma questi poveri insegnanti, dove andremo a finire?, oppure: ma questa povera bambina, quale trauma le ha fatto maturare questa risposta?, ma la scuola, ma i professori, ma 'sti fanigottoni.
Magari c’è anche qualcuno che dice: ma questa povera Mariassstella, dove andrà a finire?
Nel qual caso io la risposta ce l’avrei, ma transeat.
Insomma, quello che volevo tortuosamente dire, in questa domenica pomeriggio calda e afosa, e sonnolenta, soprattutto sonnolenta; quello che volevo dire (e scrivere) è che mi domando chi è che ha guastato il clima del mio proprio blog.
Chi è stato? La nube tossica? Il riscaldamento globale? Il commentatore che mi ha sgridato veemente quando ho parlato di Ciccio, ergendosi a paladino degli incompresi caproni che popolano da anni le mie giornate? Bruno Vespa? Le diciottomila circolari sulla valutazione e gli esami? I genitori che vedono crollare la scuola intorno ai loro propri virgulti e non sanno a chi assegnare la responsabilità? La bidella Teresa?
Mah.
Chi lo sa.
Lo scopriremo solo vivendo, e ma che colpa abbiamo noi.
Però.
Io.
Mi
Oppongo.
Vostro onore.
C’ho qui l’ultima verifica da correggere. E sono qui a pensare se sia giusto e conveniente che io ne faccia parte al mondo, che magari qualcuno ne soffrirà, e qualcuno si metterà le mani nei capelli, e qualcuno griderà al lupo, e qualcuno altro vomiterà.
Bene.
Non mi importa.
Ve lo dico in camera caritatis: se vi sentirete male, io rido.
Io ve lo dico, che cosa pensa LaChicca della demografia e della popolazione europea.

La demografia è  lo studio della scienza dei vari variamenti della popolazione. Studia le diversità delle persone, l’aumendo e il diminuendo della popolazione. Il tasso di natalità è la tassa che una madre deve eseguire dopo il riposo di qualche mese a causa della nascita del bambino. Il tasso di mortalità è la tassa che il morto deve dare ai famigliari, quindi tutti i soldi appartenenti a lui. Il movimento naturale è il movimento da un paese all’altro  liberamente, senza alcuna tassa. L’immigrazione si verifica quando ha colore diverso, parlato diverso e religioni diverse da quelle delle persone. L’emigrazione è quando le persone straniere diminuiscono. La durata media della vita è quando si muore prima di 56 anni. La densità demografica è l’aumento della demografica che diventa più densa, quindi aumento dello studio. I dati si ricavano sapendo tutti i cittadini che ci abitano. La piramide delle età sono tutte le età dei cittadini; in base all’età vecchia se è aumentata si parte dall’alto fino alle età vecchie o giovani in minoranza fino a formare una specie di triangolo, quella è la piramide delle età. Gli italiani sono 40.000. Le caratteristiche delle metropoli che hanno una lunga storia e che al massimo devono avere 200.000.000 di abitanti. Le più grandi metropoli d’Europa sono Lazio, Svizzera, Lombardia, Sicilia e Sardegna.
L’etnia è la diversità di una persona all’altra che la giudica minore a sé stessa, perché ha abitualità diverse (razzismo). Minoranza etnica è l’uguaglianza che aumenta nella popolazione.

Dicono che stare tanto al computer peggiori la vista

aurora1Magari adesso Noisette mi dà una mano, sì?  (clic sull'immagine per leggere… ehm… meglio)

(e comunque, è sabato pomeriggio, ditelo al renatino e alla Mariassssmammmma)

Ecco a chi dovete chiedere

A tutti coloro che sono incerti sul futuro della scuola superiore.
A tutti coloro che hanno dei figli e non sanno che cosa studieranno alla scuola superiore.
A tutti coloro che si stanno chiedendo se storia c'è
                                                                     se geografia c'è
                                                                     se educazione civica c'è
A tutti coloro che stanno aspettano i nuovi programmi della scuola superiore
mentre la Gelminsss s-patella la pupa e dice che si vedrà
ma anche no
A tutti voi, cari, giro la lettera di una casa editrice.
Ve la giro perchè ne sa più della Gelminsss, pare (**)

Cara Prof,
i nuovi Regolamenti ministeriali per la Scuola secondaria di secondo grado e le recenti Indicazioni nazionali prevedono alcune novità  nell'ambito dell'insegnamento della storia e della geografia.

Innanzitutto, al primo biennio dei Licei, Istituti tecnici e Istituti professionali, una diversa periodizzazione, che prevede lo studio della storia antica e altomedievale. Una seconda novità è rappresentata dagli argomenti di Cittadinanza e Costituzione associati all'area storico-sociale. Una terza, infine, è costituita dallo studio abbinato di storia e geografia in tutti i licei.

Se poi volete controllare che cosa bisognerà insegnare (e imparare) nello studio abbinato di storia e geografia nelle ore ridotte dell'orario,  vi mando qui e vi chiedo di dare un'occhiata, tenendo conto che storia e geografia insieme hanno, nei licei classici, tre ore alla settimana (i primi due anni, perché poi geografia non si fa più).

(**) in realtà, non ne sa di più, è solo più chiara

E' primavera, svegliatevi, bambine…

Gina Dormina la chiamo così perché ha sempre l’aria un po’ dormiente.
Per dire, l’abbiam fatta sedere al primo banco, anche se è una stangona, per vedere di controllare se dorme davvero o è solo la sua espressione stolida a trarci in inganno.
Perché lei si siede, un po’ rannicchiata sulla sediolina, appoggia le mani incrociate in grembo e fissa un punto lontano, che a volte preoccupa assai, in quanto tra il punto lontano che lei fissa e il muro dietro con la lavagna e il banco suo con il suo sguardo dormiente fisso, ecco, ci siete voi.
Cioè, nel caso corrente, io.
Comunque.
Lo sapete anche voi che non sempre l’abito fa il monaco, non è tutt’oro quel che luccica e i giovani non sono più quelli di una volta.
Così, magari, voi venite nella mia classe, detta classe seconda, vedete Gina al primo banco che vi trapassa con lo sguardo fisso e a mezz’asta, e pensate: eh, questa qui sembra che dorma ma chissà invece che tumulto neuronale dentro quella bella testolina.
Invece niente.
Dentro la bella testolina c’è il nulla.
Chiariamo: il nulla scolastico, eh, ché poi magari mentre io spiego che Dublino sorge sul fiume Shannon lei sta elaborando una teoria economica solidal-gandhiana tra il modello thatcheriano e il neo-liberismo di Milton Friedman.
No, lo dico perché magari, secondo voi, lei dell’Inghilterra sa benissimo che la Thatcher ha aperto le porte della City di Londra ai banchieri europei e americani, e io invece (che orizzonte limitato) insisto perché lei sappia il clima e le industrie.
Così lei, con lo sguardo perso nel vuoto, e dormiente, poi si confonde e mi scrive che:
Il Danubio è un affluente dello Shannon. Il clima della Gran Bretagna e dell’inghilterra sono atlantico perché sono influenzati dall’affluente del golfo. Il regno Unito è diviso in Londra, Mencester, Birmangh. EnglandUna delle migliori voci del primato in Gran Bretagna è la coltivazione della LANA  Shetland. Per City si intende una agenzia multinazionaria in espansione nel mondo come la “CITY OF LONDON”. Ci sono grandi fabbriche come: aeronautiche, farmaceutiche, alimentari, neurochiluriche, ecc.