Dieci minuti di intervallo

(contro la stupidità, neanche gli dei…)

Archivi delle etichette: grammatica

Corsi di aggiornamento

Vorrei chiedervi se posso farvi una domanda?

Vorrei chiedervi se posso farvi una domanda?

Sto partecipando… anzi, ho appena finito di partecipare ad alcuni corsi di aggiornamento online.
Uno l’ho abbandonato perché necessitava di un collegamento a Internet almeno a fibra ottica, e il mio vecchio modem arrancava e mi faceva saltare ogni due per tre (ora ho un modem nuovo, sì); un altro l’ho finito, un altro ancora lo finirò.
Sono corsi di aggiornamento per insegnanti. Per chi insegna. Per chi insegna in Italia. Non in Ostrogotia.
E… sì, lo so che ci sono molte e complesse questioni della scuola che meritano la nostra attenzione; lo so che non posso scrivere tutti i giorni ai direttori di quotidiani per dire che i loro giornalisti ignorano elementari regole di punteggiatura ed è inutile allora che chiedano il quotidiano in classe, leggete il quotidiano ragazzi, oh, come sono bravi gli insegnanti che fanno leggere i nostri sgrammaticati quotidiani a chi la grammatica (intesa in senso più largo possibile) la sta imparando.
Lo so.
E so anche che c’è gente che muore e che mentre ci facciamo gli auguri di Natale ci sono sul tavolo internazionale molte e complesse questioni. Anche qui, sì.
Lo so.
Ma lasciatemi dire che leggere il messaggio di un’insegnante che chiede:
“Vorrei sapere come posso inserire un link ad un video che sta su youtube?”
mi ha spinto a risponderle:
“Non lo so. Vorresti saperlo?”

scusatemi

po' con l'apostrofo

Trova l’errore

Esercizio: scegli uno schema e ricopia sul foglio la frase, inserendola nello schema adatto.

(per i non addetti: la schematizzazione della frase -principale in alto e subordinata sotto- è giusta, eh)

Cambiamo l’ordine dei fattori

Ma se una, alle sei e mezza del mattino, corregge le prove di ingresso e scopre che
     Parigi è la capitale della Russia e Londra altrettanto della Spagna;
     "trovarono" è un attributo, altrimenti riconoscibile come aggettivo;
     Luigi XVI, detto Re Sole, è re d'Inghilterra;
     la squola è cominciata e l'aragione è una cosa evidentemente misteriosa;
sapendo che la collega di matematica ha appena scoperto che
     sei per due fa quindici
     l'area del quadrato è lato per quattro;
e sapendo che siamo all'inizio della terza media in cui si dovrebbe studiare storia contemporanea, i solidi di rotazione e l'analisi del periodo,
trovare la soluzione del problema.

Punti di vista

Ma se uno fa il "dettato autografico" e un altro fa il "dettato ottografico", che voto potrò mai dare, alla fine?
E che cosa devo dire al padre che stamane (secondo giorno di scuola) è venuto a chiedermi di spostare Felicita da L'Aurotta perché quest'estate L'Aurotta non ha invitato Felicita alla festa di compleanno non si preoccupi l'ho già detto anche al Preside? E devo giustificare LaSilente se è venuta a scuola il secondo giorno "perché l'aereo è partito tardi dalle vacanze"? E alla timida collega Ma'amselle, che come progetto accoglienza in prima media ha assegnato oggi sei pagine di dialoghi da leggere e ricopiare per dopodomani, devo dire qualcosa o b asta che la difenda dagli attacchi dei genitori quando arriveranno?

Svendita

Ho già quattro libretti delle giustificazioni mancanti, "qual è" scritto da diciannove virgulti con l'apostrofo, un po' di incossienti e di tacquini sparsi, la famosa civiltà (sarda) dei naufràghi (la cosiddetta 'civiltà naufragica'), una bidella con gli occhi (e il cervello) a mezz'asta, quattro alunni nuovi, un banco in meno e due assenti. C'è ancora pure Gigi Faròn, e ha un orecchino con perla rossa che gli fuoriesce minaccioso dal lobo sinistro.
Chi offre di più?

Cara Lidia (o caro Fatto)

Ravera1Sul Fatto Quotidiano di oggi Lidia Ravera invoca (giustamente) un ministero per la Complessità Espressiva che rimuovesse dal suo incarico il parlamentare colpevole di barbarico eloquio o incontinenza verbale. Ci sarebbe un bel repulisti, vero?
Io da parte mia, cara signora Lidia, invoco un Ministero della Punteggiatura Corretta (il MinPunCor), che operi a partire dai quotidiani.

Ravera2

Voglio dire: ho smesso di acquistare il Corrierone, Repubblica eccetera perché ero stufa di raccogliere strafalcioni ortrografici e sintattici. Dovrò mica smettere anche di prendere il Fatto, no?

(e mi scuso se me la sono presa con la signora in questione: in realtà, è solo l'esempio di oggi, perché, per il resto, è in buona e abbondante compagnia)

Solo un po'

Sono
un po'
stanca
(e chi ha orecchi per intendere, intenda)

Virgola punto punto e virgola accento

…non può essere consentito nè‚ per il rispetto che si deve al Parlamento nè‚ per la considerazione che si deve avere…
…proprio perchè‚ a pieno titolo rappresenta da anni questo di genere di impegno politico…

Ora, se volete sapere che cosa non può essere consentito, potete andare qui, sul sito online del Corrierone. Se invece vi interessa nulla, potete fermarvi all'uso creativo delle virgole a singhiozzo (per non parlare degli accenti che persino il computer te li corregge e te li gira dalla parte giusta).
Tristezza.
Mi sono rallegrata solo al
…chiudo alle varie provocazionì
che mi ha fatto capire come e quanto l'anonimo redattore, in quel momento cruciale di composizione del testo, fosse in preda ai fumi dell'alcol.

p.s.: cosa faccio qui al computer, a quest'ora della notte? Devo preparare la prova di livello di grammatica e quella di comprensione del testo. No, non per un gruppo di giornalisti. Per i miei virgulti.

Io invece non pensavo

congiunt001